Cultura popolare e solidarietà sociale

SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO DI DANZE POPOLARI DEL SUD ITALIA

19.10.2019 14:30

Desideriamo invitarvi a partecipare al SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO DI DANZE POPOLARI DEL SUD ITALIA, tenuto da VALENTINA PANERA e CONCERTO A BALLO, con il Gruppo  LA TELA DI ARACHNE”, a cura del Gruppo Danze Popolari Milano dell'Associazione La Conta, che avrà luogo, SABATO 19 OTTOBRE 2019, dalle 14,30,00 alle ore 24,00 circa, presso la CGIL - Piazza Segesta 4, con ingresso da Via Albertinelli 14 a Milano.

 

PROGRAMMA

 

·           Dalle 14,30 alle 15,30 ci sarà la proiezioni di alcuni brevi documentari, autoprodotti e risultato di ricerche di alcuni studiosi, sulle danze oggetto del seminario e sulle aree del sud Italia da dove le stesse provengono;

·           Dalle ore 15,30 alle 19,30 circa VALENTINA, con l’accompagnamento ai tamburelli ed alle tammorre di VALERIO PAPA,  insegnerà la tammurriata dell'agro nocerino sarnese e la pizzica salentina;

·           Dalle 19,30 alle 21,00 circa buffet per tutti con i buoni cibi preparati con passione e cura dalle cuoeche/cuochi dell’Associazione la Conta;

·           Dalle 21,00 alle 24,00 circa concerto a ballo, aperto a tutti, con il Gruppo LA TELA DI ARACHNE” costituito da: Romana Barbui, organetto e voce, Carlo Comparelli, voce, chitarra battente, chitarra francese, violino, mandolino, Valerio Papa: tamburi, percussioni, chitarra battente, terzino battente e Chiara Quagliariello, voce e tamburi. Parteciperanno alla serata vari ballerini dei Gruppi di danze popolari dell'Associazione e di alcuni centri di danze tradizionali/popolari di Milano e dintorni. Parteciperà altresì alla serata a ballo la brava e simpatica insegnante di danze del sud Valentina Panera che animerà le stesse. Per le persone che parteciperanno al solo concerto a ballo sarà richiesto un contributo di 5 euro cad.

 

LA PIZZICA SALENTINA

 

La pizzica è la tarantella  tipica dell’area salentina ma diffusa in tutta la provincia di Lecce fino ai territori di Brindisi e Taranto con forme pressoché analoghe e con poche varianti locali. Era la tipica musica di divertimento che animava le feste patronali o stagionali, le feste private, eventi particolari della vita come matrimoni, battesimi, ecc. La sua peculiarità sta nel ritmo più ossessivo, in quanto le terzine vengono tutte accentuate. Nel repertorio tradizionale salentino con il ritmo della pizzica-pizzica si eseguivano canti d'amore, di lavoro, di protesta, di invettiva o dileggio, stornelli e rime varie, che potevano inventarsi anche sul momento. Tutto dipendeva dall'estro e dalla capacità d'improvvisazione degli esecutori.

 

TAMMURRIATA

 

La tammurriata è una danza tradizionale della Campania.

Il termine tammurriata fino a pochi decenni fa designava solo un repertorio canoro-strumentale, mentre attualmente rappresenta una complessa famiglia di balli sul tamburo.

Viene eseguita in una vasta zona che va dalla bassa valle del Volturno, il Casertano, l'area circunvesuviana, sino all'Agro Nocerino, il Nolano ed alla costa amalfitana.

La tammuriata va inclusa nella famiglia della tarantella meridionale, di cui costituisce uno specifico e originale sottogruppo basato sul ritmo rigidamente binario, sulla partecipazione al ballo esclusivamente in coppia (mista e non), su un'intensa dinamica delle braccia, sull'uso di castagnette (nacchere) che, oltre a fornire il ritmo di base, obbliga ad una particolare cinetica di mani, braccia e busto.

Il ballo trae il nome dal fondamentale ritmo binario che viene marcato con il tamburo (detto anche "tammorra"). La "tammorra" è un grande tamburo a cornice dipinta con sonagli di latta, con possibile accessorio addobbo di nastri o pitture policrome e campanelli.

 

STRUTTURA DEL SEMINARIO:

 

·                tecniche della danza: passi avanzati e varianti, postura corpo e uso delle braccia, le votate, uso del fazzoletto/foulard

·                struttura coreutica:  rapporto tra i danzatori, il rapporto con lo spazio.

·                linguaggio della danza: la gestualità, le convenzioni ed i simboli

·                la tecnica per l’uso delle castagnette.

 

Informazioni varie sul seminario:

·                Il seminario è di approfondimento delle danze del sud Italia e pertanto è destinato alle persone che hanno acquisito le figure coreutiche di base di dette danze;

·                Sarà richiesto a ciascun partecipante un contributo economico minimo per l’Associazione La Conta;

 

·                Si consigliano vestiti comodi con scarpe adeguate per la danza e, per le donne, meglio se con gonna e foulard. Si richiede di portare le castagnette

Cerca nel sito

Contatti

Associazione La Conta ONLUS via Anemoni 6
20147 MILANO
3386267105